Le Guide di viaggio di TripVinz.com: vivere per viaggiare, viaggiare per vivere.

- Home - Voli - Hotel - Cerca - Newsletter - Risorse - Viaggi -
 
  in Viaggi: America - Asia - Europa
 
  in Europa: Francia - Irlanda - Olanda - Spagna - Finlandia - Svezia - Norvegia
                 Belgio - Repubblica Ceca - Ungheria
                 Estonia - Lettonia - Lituania - Germania - UK - Italia - Malta
 
  in Spagna: Madrid
 
  in Madrid: Da vedere - Vita notturna
                Foto Album 1 - Foto Album 2 - Foto Album 3
                Foto Album 4 (pvt)


 
Cerca con Google
Web TripVinz.com
 
Cerca tra i Viaggi
 
Iscriviti alla Newsletter
 

 

LA VITA NOTTURNA A MADRID

La movida madrilena che anima le lunghe notti di Madrid
 
Madrid ti accoglierà con un sorriso sgargiante, è ben organizzata, i trasporti pubblici garantiscono la copertura di tutte le zone, le altre città spagnole sono collegate in modo efficiente. Fino a che scende di nuovo la notte, allora i calici sono alzati, per un brindisi che possa scacciare la sventura e i cattivi ricordi.
Per le vie del centro è semplicemente festa, incurante della notte, concitata e prolungata, che a volte non si spegne neanche alle prime luci dell'alba. Il divertimento è garantito per tutti, in primo luogo per gli amanti dei balli tradizionali, del liscio, delle sevillanas, una variante del flamenco. Per le strade, da una miriade di porte aperte arrivano il battito delle mani e gli accordi delle chitarre, quasi un rumore di fondo, costante.
I più giovani si divertono invece nel quartiere di Malasana, dove si respira un'aria da Bohème. Sembra di stare nel bel mezzo di una baldoria ufficiale e istituzionalizzata; concerti, locali aperti ad ogni sorta di genere musicale, giovani che bevono birra e addentano boquerones, filetti di acciughe in aceto.
Quasi adiacente è il quartiere di Chueca, una zona tra le più colorite della città: non un ghetto, tutt'altro perchè chiunque è libero di trascorrere liete notti insonni in questo quartiere stile ottocentesco, che si apre a tutti gli influssi e sfuma tutte le differenze.
Anche il barrio di Lavapies merita una visita notturna. Qui la multietnia è evidente, vi risiedono molti extracomunitari, i ristoranti propongono sapori internazionali ma anche tradizionali come quelli della cucina galiziana e basca. Atmosfere forti, seducenti, che però, come in quasi tutti i quartieri popolari al sud della Porta del Sol, sono racchiuse in una cornice a tratti degradata.
Come si fa a resistere all'assalto della notte madrilena, a rifiutarsi di goderne fino in fondo? Del resto la celebre movida è ancora uno dei primi pensieri del turista. Nata negli anni ottanta, fu una vera e propria rivoluzione culturale, un modo di esprimersi che dal divertimento prolungato si allargava alla libertà intellettuale, al rispetto delle differenze. Eppure sono molti i madrileni a sostenere che, messe a confronto, la movida di oggi è solo una copia sbiadita di quella di ieri. Mai smentire chi certe cose le ha vissute davvero, ma è certo che la notte di questa metropoli resta una tra le più elettrizzanti d'Europa.
 
Ristoranti a Madrid, la Spagna da mangiare
 
Lasciati sedurre dalla cucina madrilena, che più di ogni altra, benchè conservi piatti tradizionali come il famoso cocido, assorbe influenze di altre cucine, spagnole e no. Sapori forti ma prelibatissimi, decisamente non adatti a chi è contagiato dall'ansia del peso forma.
Puoi anche entrare in una taberna castiza, un locale tipico di Madrid, e provare le tapas, una tradizione radicata nella vita sociale della città.
Nella gastronomia madrilena, semplice ma creativa, spiccano piatti quali i callos (trippe), il potaje de garbanzos (minestrone di ceci) o il besugo (pagello). Pietanze di cui non potrai più fare a meno.
 


 
 

 
 
TripVinz.com | Home - Cerca - Newsletter - Links - Ultimi viaggi - Mappa del sito
Seguimi su | Flickr - Youtube - Twitter
All rights reserved | © 2005-2013
Sponsor | Allianz Global Assistance